Published On: gio, set 13th, 2018

A Bari c’è chi dice no a Salvini

Share This
Tags

salvini

BARI – Alla regolare visita del capoluogo pugliese da parte del ministro degli interni, Matteo Salvini, è stata contrapposta “l’accoglienza” della città, o meglio di una porzione della stessa.

Sebbene contornato dalla Digos ed ogni forma di forze dell’ordine, si è tenuto un corteo nel cuore del quartiere Libertà in segno di protesta contro proprio le politiche salviniane. Divenuto ormai opinion leader della destra sovranista, razzista, xenofoba ed antieuropeista; Salvini si è conquistato l’inimicizia dei centri sociali e le schiere più intransigenti di Bari che hanno cantanto cori con “Bari non si Lega”.

A coronare la vicenda vi è anche un triste episodio di irruzione di un pubblico ufficiale, senza un mandato di perquisizione, all’interno dell’abitazione di una delle donne militanti organizzatrici del corteo. Solo un intervento dei compagni e di conseguenza le sollecitazioni all’ispettore hanno neutralizzato l’azione spropositata della pattuglia.

About the Author

- Sono un ragazzo di 20 anni. Studente universitario di giorno, aspirante giornalista di notte.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.