Published On: mer, set 2nd, 2020

Accompagna famiglia su aereo poi tenta di uscire: sanzionato

Share This
Tags

downloadHa superato indisturbato i varchi aeroportuali riuscendo senza biglietto e senza controlli ad accompagnare moglie e figlia fin sull’aereo in partenza da Bari per Genova. Solo quando dopo avere aiutato la famiglia a sistemare le valigie sull’aeromobile ha cercato di scendere, una hostess l’ha fermato scoprendo così che non aveva il biglietto. La violazione è costata ad un 30enne barese, un operaio residente nel quartiere di Ceglie del Campo, una sanzione di 2.064 euro da parte della polizia di frontiera.
La vicenda risale al primo pomeriggio del 28 agosto. L’uomo, accompagnando moglie e la figlia di pochi anni di età in aeroporto ha superato l’iniziale zona di controlli di sicurezza e poi, “privo del titolo di viaggio – si legge nel verbale – riusciva a oltrepassare l’uscita del gate al piano terra”. «E’ in corso attività di audit interno di Aeroporti di Puglia, per una ricostruzione di fatti e circostanze, anche al fine dell’adozione di eventuali provvedimenti sanzionatori commisurati alla rilevanza dell’accaduto». Lo spiega all’Ansa l’ufficio relazioni esterne della società aeroportuale barese, con riferimento alla vicenda del 30enne che, lo scorso 28 agosto, è salito fin su un aereo superando varchi di sicurezza e gate d’imbarco senza biglietto. L’indagine interna dovrà accertare, anche visionando le telecamere interne dello scalo, come l’uomo sia riuscito a passare senza che nessuno gli controllasse biglietto e documenti.

 

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.