Published On: lun, ott 26th, 2015

Alla scoperta del mondo in bicicletta: ecco il tour di Davide

11884673_1131548503540936_5755791013142706473_oUn viaggio che è sinonimo di un sogno, partire per scoprire il mondo attraverso i suoi aspetti più nascosti, avere amici in tutti gli angoli dell’Europa. Dalla Germania all’Italia passando per i Balcani costeggiando il piccolo Liechtenstein attraversando la Slovenia, ecco il viaggio di Davide, giramondo italo-tedesco con tante curiosità quante le nazioni in cui è stato. Partito a Maggio dalla sua Germania in bici Davide al momento non ha una data di ritorno.

Senza aerei o treni  ma con una bicicletta e una chitarra al seguito. Ai tempi dei voli low cost, dei treni ad alta velocità e delle crociere, Davide preferisce godersi la strada così da apprezzare ogni singolo dettaglio, in una campagna tedesca, o su una spiaggia in Croazia.

Auto stop, mezzi di fortuna, connessioni a internet libere , ecco gli espedienti usati da Davide per girare il mondo. Senza un telefono, senza un computer ma con una fotocamera per immortalare i momenti topici del viaggio e un foglio pieno di numeri di telefono. Queste le condizioni che Davide si impone.

Dopo i Balcani, con un traghetto Davide arriva a Bari. Ecco la storia più bella: entrato in un panificio per chiedere del pane, il giramondo viene subito accontentato e il giorno seguente lo stesso panificio gli rende dell’altro pane che è in eccesso per lui.  Il pane in eccesso Davide lo condivide in stazione con gli homeless e i senza tetto, aiutando in questo modo le associazioni di volontariato del barese che la sera in Piazza Aldo Moro servono la cena per i bisognosi e gli indigenti.

Amici vecchi e nuovi, suonatori, o chiunque voglia dargli una mano, queste le colonne del ragazzo alla scoperta del mondo, che dispensa un sorriso e un grazie.

E ora? Dopo il capoluogo pugliese un traghetto per la Grecia aspetta Davide che dopo la penisola ellenica sogna le piramidi per poi continuare in Emirati Arabi passando per l’Israele.

A poco a poco tutto il mondo. –Ci sono troppe cose belle nascoste in qualche angolo di questo pianeta- spiega il viaggiatore tra un giro in bicicletta sul lungomare e una cena con gli homeless.

Un viaggio dunque che ricorda quei viaggi scritti sui libri di storia, di poeti, condottieri o esploratori, alla scoperta del mondo e di se stessi.

Andrea Giotta

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.