Published On: gio, lug 24th, 2014

Andria e Barletta. Controlli antidroga e contro i reati, arresti e denunce

carabinieriI carabinieri di Andria dopo un servizio per la lotta contro lo spaccio di stupefacenti, hanno arrestato, in due diverse situazioni, due persone, trovate con quasi 400 grammi tra marijuana ed hashish.

Il primo a finire in manette è stato un 17enne sorpreso con 350 grammi di marijuana, in parte divisi in dosi, trovate nella custodia della chitarra e sottoposti a sequestro insieme a 205 euro e materiale per il taglio e confezionamento della sostanza.

Il giovane, su disposizione della A.G. è stato sottoposto alla misura della permanenza in casa.

Stessa sorte è toccata ad un 38enne del luogo notato in via Trani, a bordo della sua auto, mentre cedeva dosi di droga ad alcuni “clienti.

Bloccato e sottoposto a controllo è stato trovato in possesso di 10 dosi di hashish e marijuana, pari a 22 grammi, sottoposte a sequestro insieme a un bilancino di precisione e 3600 euro trovati nella sua abitazione.

Arrestato, il 38enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato presso la locale casa circondariale.

Un servizio straordinario di controllo del territorio è stato effettuato dai Carabinieri di Barletta, insieme ai colleghi del 6° Nucleo Elicotteri di Bari, per prevenire e reprimere la commissione di reati contro il patrimonio e di tutti quei comportamenti che incidono sulla sicurezza degli utenti della strada, quali l’eccesso di velocità, la guida in stato di alterazione psico-fisica da consumo di alcool/stupefacenti, la guida pericolosa e senza patente.

Nel corso del servizio tre persone sono finite in manette e due denunciate in stato di libertà. In particolare un sorvegliato speciale 35enne di Trinitapoli è stato arrestato con l’accusa di violazione degli obblighi imposti poiché sorpreso a bordo della sua autovettura fuori dal comune di residenza.

Una 37enne agli arresti domiciliari di Barletta è stata arrestata con l’accusa di furto e danneggiamento commessi in concorso con due pensionati deferiti in stato di libertà con le stesse accuse, poiché nel corso di un controllo all’interno dell’abitazione i carabinieri hanno appurato la manomissione del contatore dell’energia elettrica così da ricevere la fornitura senza pagare.

Un 30enne marocchino infine, in atto agli arresti domiciliari, è stato arrestato in esecuzione di un provvedimento restrittivo in carcere per violazione degli obblighi relativi alla misura cui era sottoposto commesso lo scorso 15 luglio.

Durante i numerosi posti di controllo predisposti  31 sono state le persone identificate, 21 gli autoveicoli controllati, 6 le infrazioni al Codice della Strada contestate, 1 patente di guida ed 1 carta di circolazione ritirate ed 1 autovettura sequestrata.

Comando Provinciale CC Bari

 

About the Author

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.