Published On: lun, mag 13th, 2019

Atto intimidatorio nel Parco Eco-Archeologico Pontecagnano gestito da Legambiente.

Share This
Tags

*Legambiente: “Udownloadn gesto vile e provocatorio di cui bisogna tener conto ma
che ci spinge ancora di più ad andare avanti e impegnarci di piu’.*
*Un **atto vandalico-intimidatorio **ha colpito stanotte il Parco
Eco-Archeologico di Pontecagnano( Sa) **gestito da Legambiente Campania con
la distruzione dell’** intera staccionata di legno che recintava lo scavo
archeologico e il taglio delle coperture dei gazebo presenti all’interno
del Parco**. I volontari di **Legambiente** stamattina all’ apertura del
Parco, dopo aver scoperto l’atto vandalico **i cui danni ammontano a circa
10 mila euro**, si sono recati dai Carabinieri per presentare la denuncia.
Il parco Eco Arcghelogico di Pontecagnano s*i estende per circa 12 ettari
di libero accesso e mantenuti dai volontari del circolo locale Occhi Verdi,
che garantiscono l’apertura quotidiana, la manutenzione e il benessere dei
fruitori.
“Un gesto vile- ha commentato **Francesca Ferro, direttrice di Legambiente
Campania-** quanto vano, un gesto arrogante e provocatorio *di cui bisogna
tener conto ma che ci spinge ancora di più ad andare avanti e impegnarci di
piu’. Chiunque c’è dietro questo gesto, deve sapere che non indietreggiamo
e che il nostro cammino prosegue senza paura e senza alcuna esitazione
consapevoli che il nostro impegno non subirà alcun cedimento*. Questo atto
violento è paradossalmente un segno di debolezza .*Quella staccionata, i
gazebo tagliati hanno radici nella scelta e nell’ impegno di molti nel
percorso di restituzione alla collettività di un bene comune dove da anni
seminiamo speranza e bellezza.”

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.