Published On: lun, apr 2nd, 2018

Bari: concorso per drag queen a sostegno della Lotta contro i Tumori

Share This
Tags

regina

Si è conclusa nella sera di Pasqua, presso il Tetro Purgatorio di Bari, l’edizione 2018 del concorso per drag queen, Regina d’Inverno, sotto l’egida della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT).

Nella gara finale, si sono esibite le prime e le seconde classificate (rispettivamente Regina e Principessa) delle tre macro-aree del nostro Paese (nord, centro e sud), selezionate in altrettante serate, nei mesi precedenti. L’intero incasso di tutta la manifestazione sarà devoluto alla LILT, in favore del progetto milanese de Le Case del Cuore, che offre accoglienza, sostegno e, soprattutto, alloggio ai piccoli malati ed alle loro famiglie, in prossimità dei principali centri di oncologia infantile.

Patron della manifestazione Diego Claudio, in arte La Wanda Gastrica, che ha fortemente e pertinacemente voluto conferire alla manifestazione un carattere filantropico, che sarà mantenuto negli anni futuri. Non si è trattato però di un obiettivo facile da raggiungere! Quando infatti il Nostro, colpito dalla perdita prematura del padre, ha sentito il bisogno di offrire il proprio impegno ed il proprio sostegno al contrasto della malattia, rivolgendosi alle principali associazioni che in tal senso operano nel nostro Paese, ne ha ricevuto un oltraggioso rifiuto. Rifiuto oltraggioso non solo nei confronti del mondo trans-omosessuale, ma nei confronti della stessa Umanità, ove una parte di essa, autocertificatasi normale, si ritiene unica detentrice del diritto di operare nell’ambito dell’impegno sociale.

Ma Diego è “una capa tosta”, per fortuna, e la sua determinazione è stata premiata quando, dopo aver diffuso per il web un video-manifesto, in cui proclamava il proprio obiettivo e denunciava l’odioso comportamento degli interlocutori cui si era già rivolto, fu contattato dalla LILT che gli offrì di scegliere a quale volesse contribuire, fra i numerosi progetti seguiti dall’associazione.

Ed è così che, una drag queen, ovvero l’icona più colorata, trasgressiva, irriverente e suppostamente superficiale del mondo gay, potrà diventare testimonial dell’impegno a sostegno dell’oncologia infantile. A farsi carico di tale incombenza, sarà la vincitrice del concorso, la Regina d’Inverno 2018 Darla May, che ha convinto la giuria, sia per il proprio valore artistico, sia per l’eleganza e l’energia con cui ha trattato, nelle sue esibizioni, i temi della discriminazione e della malattia.

Un plauso anche alle seconde classificate, le Principesse Rovina & Sventura (già navigate interpreti dell’ambiente Drag) e a tutte le altre concorrenti che grazie alla loro professionalità hanno conferito un elevato valore artistico alla serata. Notevole anche la presenza delle Regina e Principessa uscenti, rispettivamente le bravissime Lola Von Den e Milonga, che hanno simbolicamente ceduto fascia e corona a coloro che sono loro succedute, e delle madrine dei concorrenti, Nikita, Peperita e Sasha. Pregevole il cammeo di Giuliano Ciliberti, cantante e performer ben noto al pubblico barese, che legato da antica amicizia con Diego Claudio, ha con lui condiviso una fase iniziale del proprio percorso artistico. Non si può, infine, non sottolineare l’elegante ed ironica conduzione della serata, affidata a Raven ed a La Wanda Gastrica stessa. In sala, insieme alla giuria, composta da giornalisti, esperti di immagine, professionisti del mondo dello spettacolo e della notte, tra cui il padrone di casa Nicola Pignataro, un pubblico numerosissimo che, nonostante la coincidente festività, ha voluto portare il proprio caloroso apprezzamento al valore artistico ed alle finalità sociali della manifestazione.

Grazie a tutti per la bella serata ma, soprattutto, grazie Diego.

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.