Published On: ven, nov 29th, 2019

Bari: i carabinieri sequestrano 20 milioni di euro ad ex ricettatore.

Share This
Tags

I Carabinieri del Nucleo Idownloadnvestigativo del Reparto Operativo di
Bari hanno sequestrato beni per circa 20 milioni di euro ad un imprenditore
50enne di Bitonto, pluripregiudicato, condannato per ricettazione in
concorso, appropriazione indebita ed armi.
Il provvedimento scaturisce dal Decreto di sequestro Preventivo emesso dal
Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione di Bari, che ha condiviso le
risultanze investigative dei Carabinieri del Nucleo Investigativo da cui è
stato accertato, in modo chiaro, che il patrimonio del predetto e dei suoi
congiunti costituisce il risultato del reinvestimento di capitali di
provenienza illecita.
L’attività d’indagine ha richiesto un’approfondita analisi dell’attività
finanziaria svolta dall’imprenditore e dal suo nucleo familiare per oltre un
trentennio, al termine della quale è stato possibile acclarare in modo
inconfutabile l’illecita origine del patrimonio del medesimo e dei suoi
congiunti.
Il patrimonio sequestrato si compone di tre unità immobiliari di cui una
lussuosa villa; disponibilità finanziarie presso due istituti di credito e
la maggioranza delle quote di una nota società di costruzioni edili,
impegnata tra l’altro in pubblici appalti, il cui compendio aziendale è
costituito da circa 50 immobili, dislocati tra i comuni di Bitonto,
Terlizzi, Palo del Colle e Binetto, nonché diverse autovetture, alcune di
grossa cilindrata.
Nella complessa attività investigativa sono state dettagliatamente
ricostruite le modalità operative attraverso le quali il destinatario del
provvedimento, coinvolto in attività delittuose negli anni ‘90, ha
provveduto a “ripulire”, anche per il tramite dei suoi congiunti, i proventi
illeciti, derivanti dai suoi traffici, a fronte di un reddito medio annuo
dichiarato al fisco di soli 6.400,00 euro circa.

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.