Published On: mer, ott 16th, 2019

Bari: misura cautelare nei confronti di una donna di 34 anni per stalking

stalkingNei giorni scorsi, i poliziotti del Commissariato di P.S. Bari Nuova – Carrassi hanno dato esecuzione alla misura cautelare del “divieto di dimora nei territorio della città di Bari”, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bari, nei confronti di una donna di 34 anni. La donna è ritenuta responsabile di una serie di condotte delittuose commesse nei confronti di un uomo con cui, in passato, aveva avuto una relazione sentimentale.
L’attività d’indagine condotta dai poliziotti del Commissariato di P.S. ha consentito di accertare che la donna ha minacciato e molestato ripetutamente il suo ex compagno, facendo anche ricorso all’utilizzo dei social network.
Diverse le condotte persecutorie, che hanno coinvolto anche alcuni familiari della vittima, messe in atto dalla 34enne. In un episodio la donna, unitamente ad un’altra persona, ha aggredito la sua vittima per strada cagionandogli la frattura di un avambraccio e, successivamente, le ha inviato ripetuti messaggi deliranti, contenenti riferimenti ad episodi funebri. In un’altra occasione, la donna ha danneggiato l’auto del suo ex, colpendola ripetutamente con una catena di ferro; in tale circostanza fu fermata grazie all’intervento di un equipaggio della Squadra Volante, allertato da una chiamata giunta al 113.
In passato, inoltre, la 34enne aveva anche inventato di essere vittima di atti persecutori da parte suo ex compagno che, sottoposto a procedimento penale, fu assolto.

La redazione

About the Author

- redattore

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.