Published On: lun, mag 25th, 2020

BARI: Nuova ordinanza per uno dei killers del giovane Marchitelli

Share This
Tags

CC AutoradioI Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di MASCIOPINTO Domenico cl. ’84, e agli arresti domiciliari per DE FINIS Antonio cl.91, per i reati di detenzione e porto di arma da guerra e ricettazione, con l’aggravante di aver commesso il fatto per agevolare l’attività dell’associazione mafiosa “Clan  DI COSOLA”.
Le indagini, che hanno permesso di accertare l’esistenza di gravi indizi di colpevolezza a carico dei due arrestati per la detenzione e il porto abusivo di un fucile d’assalto AK 47 c.d. Kalashincov, sono state condotte dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Bari e coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo, che condividendo le risultanze investigative, ha chiesto ed ottenuto il provvedimento restrittivo dal GIP del Tribunale.
Dalle indagini è emerso che l’arma da guerra è stata a disposizione del clan DI COSOLA nel corso del contrasto armato con l’avverso clan STRISCIUGLIO nel quartiere San Pio di Bari e successivamente consegnata nel 2018 a MASCIOPINTO Domenico non appena scarcerato dopo aver espiato 13 anni di reclusione per aver preso parte al “commando” che la sera del 2 ottobre 2003 cagionò la morte del povero MARCHITELLI Gaetano.

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.