Published On: sab, feb 10th, 2018

Berlusconi, querela a Di Battista

Share This
Tags

ARCORE – Sono state messe sotto accusa da Silvio Berlusconi, alcune dichiarazioni espresse da Alessandro Di Battista, membro di spicco del Movimento 5 Stelle, in occasione di un’iniziativa di piazza a sostegno del candidato alla presidenza della Regione Lombardia Dario Violi. Berlusconi, infatti, dopo aver querelato già Luigi Di Maio per l’epiteto affibbiatogli da quest’ultimo di “traditore della patria”, non ha nascosto di voler intraprendere le vie legali anche con l’altro pentastellato.

“Un popolo che non ricorda è un popolo di schiavi – ha detto di Battista -. Non si può votare chi ha pagato Cosa nostra. E se i cittadini italiani fossero adeguatamente informati non voterebbero un soggetto esperto di illegalità, un soggetto che in un Paese normale non sarebbe in una villa lussuosa ma a Rebibbia o a San Vittore o a Regina Coeli. Vogliamo mettere in guardia il popolo italiano dalla pericolosità politica e sociale di un soggetto come Berlusconi”.

Replica in maniera dura e sicura l’ex premier Berlusconi, che afferma: “Ci sono già state, su queste vicende, sentenze e archiviazioni dopo anni di indagini. Sono cose senza fondamento. Ho già dato mandato ai miei legali di procedere nelle sedi opportune”.

Non manca la controrisposta di Di Battista. “Berlusconi. Che brutta la fine la sua, una vita passata a scappare dai tribunali e ora vuole portarein tribunale un cittadino incensurato come me che ha solo detto la verità. Quereli pure, lei ha pagato Cosa Nostra, si vergogni, punto!”.
berlusconi-

About the Author

- Sono un ragazzo di 20 anni. Studente universitario di giorno, aspirante giornalista di notte.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.