Published On: gio, nov 27th, 2014

Bitonto, Traetta Opera Festival: tre appuntamenti giapponesi

metastasio_21Bitonto, Traetta Opera Festival: tre appuntamenti giapponesi chiuderà con tre appuntamenti giapponesi l’edizione numero dieci del Traetta Opera Festival, la kermesse internazionale che celebra il genio del musicista bitontino Tommaso Traetta, annoverato tra i riformatori del melodramma europeo nel Settecento.

Giovedì 4 dicembre alle ore 20.30 al Teatro Traetta, dopo lo straordinario sold out dello scorso anno, il festival, realizzato dal Comune di Bitonto con il sostegno dell’Unione Europea e della Regione Puglia, ripropone il recital pianistico di Masako Yoshitake, che lo scorso anno ha incantato il pubblico del teatro comunale.
La talentuosa pianista, diplomata al Liceo annesso all’Università Statale di Belle Arti e Musica di Tokyo e laureata all’Università Statale delle Arti di Tokyo, anima con la violinista Atsuko Tenma un duo molto proficuo con all’attivo i cd “Balada”, “Silkroad”, “Japonesque”, “Souvenir” e “Salut d’amour”. Da solista ha inciso il cd “Liebesträume” pubblicato da King Records.
Insegna pianoforte al “Senzoku Gakuen College of Music” e vanta una notevole attività concertistica, in varie formazioni, nei più prestigiosi teatri e sale da concerto nel mondo.
Nel programma del concerto brani di Beethoven (No. 1 in G Major Andante con moto, No. 2 in G Minor Allegro, No. 3 in E-Flat Major Andante, No. 4 in B Minor Presto, No. 5 in G Major Quasi allegretto, No. 6 in E-Flat Major Presto), Liszt (Etudes d’exécution transcendante, Chasse neige) e Bach-Busoni (Chaconne 6 Solo a violino senza basso accompagnato BWV1004).

Venerdì 5 dicembre alle ore 17.30 nel Salone degli Affreschi dell’Università di Bari e sabato 6 dicembre alle ore 20.30 al Teatro Traetta di Bitonto sarà la volta del recital del tenore Yoshiaki Gyoten, accompagnato al pianoforte dalla stessa Masako Yoshitake.
Il tenore, laureato in Musica presso l’Università Statale di Belle Arti e Musica di Tokyo, si specializza presso la medesima università e ottiene una borsa di studio dal Governo Italiano e un’altra dalla Rotary Foundation, studiando in Italia al Conservatorio Nazionale di Musica G. Nicolini. In Giappone prende parte a numerose rappresentazioni operistiche e partecipa alla messa in scena de “La Bohème” di Giacomo Puccini, prodotta nell’ambito del Traetta Opera Festival.
Ha cantato per lo spot televisivo del cappuccino Nescafé e interpretato moltissime opere ottenendo un enorme successo di pubblico, anche fuori dal suo paese. Attualmente è professore presso l’Oita Prefectural College of Arts and Culture, docente al Shobi Gakuen College of Music e vice direttore della Oita Nikikai Opera Foundation.
Il programma del concerto propone l’esecuzione di brani di Liszt (Sonetti di Petrarca “Pace non trovo”,“’I vidi in terra”), Tosti (Quattro canzoni d’amaranta “Lasciami! Lascia ch’io respiri”, “L’alba separa dalla luce l’ombra”, “In van preghi”, “Che dici, o parola del Saggio”), Traetta (“Uomini, donne e bestie d’ogni sorte” da “Il Cavaliere Errante”), Verdi (“Questa o quella”, “La donna è mobile” dal “Rigoletto”) e Puccini (“Addio fiorito asil” da“Madama Butterfly”, “E lucevan le stelle” da “Tosca”).

L’ingresso a tutte e tre le serate è gratuito.
Per gli spettacoli al Traetta è consigliabile prenotare il posto chiamando il botteghino del teatro al numero 0803742636 (dalle 18,00 alle 20,00). Il posto prenotato va occupato entro 20 minuti dall’inizio del concerto, altrimenti la prenotazione decade.

La redazione

About the Author

- Grafica pubblicitaria, redattrice, web content manager, appassionata di web. http://www.racodesign.it

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.