Published On: ven, mag 9th, 2014

Brindisi/2. Provincia: arresti e denunce a Latiano, Ceglie Messapica e Cisternino per reati vari

1A Latiano, i carabinieri di San Vito dei Normanni hanno arrestato in flagranza di reato un 25enne del posto, per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione abusiva di armi.

Durante un controllo alla circolazione stradale, il giovane a bordo di una moto non si è fermato all’alt dei CC; ne è scaturito un inseguimento nel corso del quale l’uomo ha cercato di buttare fuori strada la moto condotta da un militare.

I carabinieri hanno bloccato l’arrestato nei pressi della sua abitazione e dopo la perquisizione domiciliare, hanno trovato in una stanza da letto, abilmente nascosto dietro un armadio, un fucile calibro 12, irregolarmente detenuto, con due cartucce.

L’arma è stata sequestrata.

Dagli accertamenti, inoltre, la moto è risultata sprovvista di copertura assicurativa e il conducente privo della patente di guida, mai conseguita.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

I carabinieri di Ceglie Messapica hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 40enne del posto, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

L’uomo, nel corso di una lite per futili motivi, ha picchiato la ex moglie causandole varie lesioni giudicate guaribili con una prognosi di 10 giorni.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso un’abitazione nelle sue disponibilità.

I carabinieri di Cisternino hanno deferito in stato di libertà un 30enne, un 40enne e un 37enne, tutti del posto, per furto aggravato.

I militari, dopo perquisizioni domiciliari eseguite nelle abitazioni dei tre, hanno riscontrato, con il personale dell’Enel, un allacciamento abusivo alla rete elettrica con il bypass dei contatori dalla linea principale.

Il danno, stimato dai tecnici, ammonta complessivamente a circa 18.000 euro.

Comando Provinciale CC Brindisi

About the Author

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.