Published On: mar, feb 18th, 2020

Con(Divertimento)certo, la coppia di musicisti che gioca con il mondo della classica

Share This
Tags

DUO BALDO ⓒ Luca Valenta

Quando suonarono al seriosissimo Festival di Salisburgo, dieci anni fa, la loro performance apparve a qualcuno un po’ dissacratoria. D’altro canto, il violinista Brad Repp e il pianista Aldo Gentileschi, in arte Duo Baldo, con la musica amano giocare e divertire gli spettatori, per i quali una loro esibizione può risultare talmente esilarante da non riuscire a smettere di ridere neanche per un momento. Se ne accorgerà il pubblico dell’Agìmus, per il quale i due artisti globetrotter, che due anni fa hanno girato gli Stati Uniti con quasi quaranta concerti sold out, sabato 22 febbraio (ore 20.45), al Teatro van Westerhout di Mola di Bari, presentano lo spettacolo «Con(divertimento)certo», appuntamento tra i più attesi delle Stagioni 2020 dirette da Piero Rotolo nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro.

Suonare e giocare in italiano sono termini distinti. Non così in inglese, tedesco e francese. D’altro canto, suonare è anche un po’ giocare. E allora può accadere che un musicista “serio” si trovi a suonare con un altro musicista per il quale fare musica è anche intrattenimento. Così nasce il progetto «Con(divertimento)certo», in cui l’idea di gioco s’inserisce dentro la formula del concerto classico. Ma non inganni la propensione del Duo Baldo al gioco, perché oltre ad essere stati ospiti del compassato Festival di Salisburgo, i due musicisti hanno portato il loro progetto un po’ ovunque nel mondo,  dalla Musashino Cultural Foundation di Tokyo alla Shanghai Concert Hall, dal Festival Mozaic di S. Luis Obispo in California al Centro Culturale “Roberto Cantoral” di Città del Messico, sino al Festiva San Fruitòs de Bages a Barcellona, alla National Concert Hall di Taipei e alla Beijing Concert Hall di Pechino.

Semplicemente, la loro è «un’intelligente e simpatica alternativa al concerto standard di musica da camera», come ha detto il pianista Bruno Canino, dal quale hanno ricevuto un importante endorsement. Infatti, «Con(divertimento)certo» è uno spettacolo che propone un modo diverso di accostarsi al mondo della musica classica, che Brad Repp affronta con ancor più autorevolezza, visto che impugna un prestigioso violino di Testore del 1736. Scherzi, tic, provocazioni musicali, come ha potuto vedere anche il pubblico televisivo della trasmissione «Tu Sì Que Vales», della quale il duo è stato ospite qualche anno fa, diventano il tessuto della performance, nella quale la musica si coniuga con il gioco come dentro un partitura sinfonica, nella quale, tra tutti i movimenti naturalmente prevale l’Allegro.

About the Author

- 19 anni, studente universitario di economia e tirocinante giornalista

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.