Published On: ven, mag 17th, 2019

FESTA DEI POPOLI a Bari.

Share This
Tags

Dalle ore 18 sino adownload mezzanotte, suoni, danze e sapori del mondo per la più
grande festa multietnica di Puglia. Tra i gruppi ospiti, L’ira di Febo,
Lousiana Gamblers e Jamalaband
Seconda giornata di appuntamenti per la Festa dei Popoli, la più grande
manifestazione multietnica di Puglia. Sabato 18 maggio, dalle ore 18 sino a
mezzanotte, con ingresso gratuito nel Parco Princigalli, in via Loiacono 3
(alle spalle del Multisala Showville), i Missionari Comboniani e il Centro
interculturale Abusuan propongono nel segno della pace e dell’integrazione
un programma di incontri, musica, spettacoli e danze del mondo, esposizioni,
attività sportive, cucina etnica, arte e artigianato, giochi e animazioni
per bambini.
Sul palco si parte con la musica degli Everlasting Night e il funk-rap de
L’ira di Febo, per proseguire con le danze etniche di Alma Terra, il
progetto di Isa Colonna. Poi, riflettori sul cantautore Cristian Larocca. E,
ancora, danze multietniche di Artidea Cultura e Askara. La serata andrà
avanti con la musica d’autore della songwriter Francesca Celiberti e della
band Storie del Vecchio Sud-Folk, con le danze indiane e mauriziane del
gruppo Bollywood da un lato e Nukiltirnu Fierte dall’altro. Si torna alla
musica popolare con i Canti Migranti e alle danze del mondo con Samira
Oriental Accademy prima dell’esibizione del progetto Bande Rumorose e la
presentazione della crew Il B e la Muerte. Chiudono la serata i Louisiana
Gamblers, la Moh! Urban Jam Orchestra, la Jamalaband e il dj set del
collettivo Bari New Rockers.

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.