Published On: sab, nov 2nd, 2019

Furti di olive: 8 arresti dei Carabinieri a Ruvo di Puglia, Grumo Appula e Capurso

oliveNell’ambito dei servizi coordinati dal Comando Provinciale di Bari,
finalizzati al contrasto dei reati predatori che si consumano
prevalentemente nelle  zone isolate ed in danno di fondi agricoli, dove tra
l’altro, proprio in questi giorni, in alcune aree,  è già iniziata  la
campagna olivicola, i servizi di prevenzione e contrasto messi in atto dai
Carabinieri hanno dato i primi frutti. In particolare:

i miliari della Stazione di Grumo Appula (BA) hanno
arrestato D.M.L. 39enne e C.V. 27enne, pregiudicati del luogo, sorpresi
mentre stavano asportando 230 kg di olive da  un terreno di proprietà di un
agricoltore ubicato nella località Mellitto contrada Denora. I due sono
finiti agli arresti domiciliari, mentre le olive sono state restituite
all’avente diritto;

in Capurso (BA), i militari del Nucleo Radiomobile della
Compagnia di Triggiano (BA), in Contrada Marrone, hanno arrestato M.C.
47enne, M.F. 52enne ed C.M. 44emme, tutti di Bitonto (BA), mentre,
utilizzando due aste di metallo e due teli che sono stati sequestrati,
stavano raccogliendo  olive da un fondo agricolo di proprietà privata.
All’arrivo dei militari, due malfattori hanno tentato la fuga tra i campi
venendo, tuttavia, bloccati poco dopo. Nella loro auto, gli stessi, avevano
già stipato 4 quintali di olive in grossi sacchi.  La refurtiva è stata
restituita all’avente diritto, mentre i tre bitontini  sono finiti agli
arresti domiciliari in attesa di giudizio;

in Ruvo di Puglia (BA)  i militari della locale Stazione, a
seguito di un mirato servizio, hanno arrestato V.V. 50enne di Corato (BA),
M.C.N. 36enne di Ruvo di Puglia e C.P. 26enne di Corato, sorpresi mentre in
via Extramurale Pertini, stavano asportando da  un fondo agricolo di
proprietà di una cooperativa, 500 kg di olive. Il proprietario del terreno,
nei giorni precedenti, si era accorto che ignoti avevano raccolto un
cospicuo quantitativo di olive dai propri terreni, pertanto ne denunciava il
furto in caserma. I militari della locale Stazione, ricevuta la denuncia,
hanno iniziato a perlustrare la zona interessata e verso le 12,30 hanno
individuato  tre uomini che avevano steso delle reti intorno agli ulivi e
con delle verghe stavano “battendo” gli alberi, facendone cadere i frutti.
Poco distante erano presenti dei fusti in plastica utilizzati per svuotare
le reti con il raccolto. All’avvicinarsi dei militari, gli uomini hanno
tentato di allontanarsi ma, vistisi braccati da altri militari in arrivo,
hanno desistito dalla fuga. La refurtiva è stata recuperata e restituita
all’avente diritto.  Sottoposti a sequestro gli attrezzi utilizzati per la
consumazione del reato. I tre, su disposizione della competente A.G., sono
finiti agli  arresti domiciliari in attesa di giudizio.

La redazione

About the Author

- redattore

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.