Published On: dom, apr 19th, 2015

” Il Viaggio” verso la morte

caronteSbarchi e ancora sbarchi di innumerevoli  migranti che puntano la prua delle barche verso l’Europa approdando sulle coste Italiane.

Undicimila hanno attraversato il Mediterraneo in questi ultimi giorni, uomini  donne e bambini ammassati come se fossero bestie  su imbarcazioni senza alcuna sicurezza.

I nostri centri di accoglienza sono al collasso, non ce più posto  nelle strutture del sud.

Le varie operazioni messe in campo dal Governo italiano, come Mare Nostrum e Triton  per fronteggiare il fenomeno degli sbarchi, avevano lo scopo di salvare più migranti nelle acque del Mediterraneo, evitare i possibile naufragi ma non è servito a nulla.

Il costo di queste operazioni è molto alto, più di 20 milioni di euro, ma il flusso di migranti non si è fermato, anzi continua ad aumentare.

La prima operazione  Mare Nostrum, era gestita dall’Italia per fronteggiare i flussi migratori, la seconda è quella Europea denominata Triton, giudicata da molti inadeguata.

In queste ultime ore c’è stato un’altro naufragio nel canale di Sicilia, si temono quasi 700 morti. E’ strage.

E’ tempo che l’Europa capisca che la crisi Libica è arrivata a un punto veramente insostenibile per l’Italia.

Anche Papa Francesco ha espresso il suo dolore, ringraziando l’Italia per il suo impegno accogliendo numerosi migranti ribadendo un impegno più forte a livello Europeo.

Questa terribile situazione è che i migranti pagano per morire!

Mario Ardimento

About the Author

- redattore

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.