Published On: sab, ott 5th, 2013

“L’amore corto” i sogni e i problemi di una giovane coppia di italiani a New York

Sostenere l’idea della italianità in America è possibile. Finito da un pezzo il lungo pellegrinaggio che nel dopoguerra ha portato i nostri progenitori negli Stati Uniti alla ricerca di un posto di lavoro e di fortuna, della loro storia ne è rimasta una traccia indelebile. Tracce che si legano indissolubilmente a luoghi particolari,  istituzioni e punti di riferimento che oggi, attraverso il passaggio generazionale gli italiani d’America si sono tramandati di padre in figlio. Manhattan e Brooklyn sono la location ideale che ha ispirato alcuni nostri giovanissimi talenti, a realizzare un progetto cinematografico sullo sfondo del Central Park, dell’Empire State Building, o ancora di ristoranti e pizzerie come I Trulli, Sfilatino Gourmet o Ribalta. Luoghi che sono i punti di ritrovo per italiani residenti all’estero o in visita in America. Di qui è nata l’idea di dar vita ad un cortometraggio dal titolo “L’amore corto”,  che utilizza risorse italiane attraverso New York City, girato interamente tra luglio e agosto nella Grande Mela. Interamente autofinanziato, L’Amore Corto, produzione indipendente, vede fra le  protagoniste Valentina Vincenzini, regista nata a Cefalù,  e Francesca Cuccovillo, di Bari, nei panni della produttrice. Entrambe giovanissime così come l’intero cast di attori, rigorosamente composto da giovani italiani. L’amore corto racconta i sogni e i problemi di una giovane coppia di italiani a New York. La storia d’amore fra Giulia e Lorenzo, è infatti lo spunto per una ironica  e divertente riflessione riguardo alcuni aspetti del vivere contemporaneo, intrecciandosi nelle difficoltà per i giovani nel progettare il loro futuro, del vivere in un paese straniero, del rapporto fra le aspettative e le reali possibilità di due giovani immigrati. Sullo sfondo del cortometraggio costruito sul canovaccio della commedia romantica,  domina l’italianità, vista come una risorsa vincente, poiché se forse tutto non è possibile, possiamo quanto meno provare a vivere qualcosa di indimenticabile.

Massimo Pellicani

About the Author

- Professionista capace di raccontare un evento o una storia di più ampio respiro riprendendola dal vivo, darle un senso cogliendone particolari e sfumature, renderla disponibile agli altri sia sotto forma di semplice notizia che di breve documentario. Sa gestire e organizzare riprese di qualsiasi evento trasformandole attraverso un rapido lavoro di editing su tutto il processo tecnico-creativo, in prodotto finito. Figura professionale in grado di realizzare un prodotto audiovisivo di reportage che rispetti gli standard dei diversi media di riferimento.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.