Published On: lun, nov 20th, 2017

Legambiente: Il futuro non si brucia, tanti appuntamenti in Campania per piantare alberi contro incendi

Share This
Tags

downloadIl futuro non si brucia.* È lo slogan che accompagnerà quest’anno la *Festa
dell’albero*, l’iniziativa organizzata da *Legambiente *che si svolgerà *domani
21 novembre in Campania* con decine di appuntamenti. il coinvolgimento *di
migliaia di studenti e la piantumazione di centinaia di alberi *per portare
un messaggio di impegno collettivo per la rinascita del verde, con la
piantumazione simbolica di nuovi alberi soprattutto nelle aree protette
danneggiate dalle fiamme. Al centro delle iniziative, infatti, quest’anno *ci
sarà il tema degli incendi boschivi* che hanno dilaniato l’Italia non
risparmiando neanche le zone di maggiore valore naturalistico. Un gesto di
gratitudine e di rispetto verso questi polmoni verdi che svolgono un ruolo
fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico, nel mantenimento
degli equilibri del pianeta e contribuiscono al benessere e alla qualità
della vita. *La piantumazione avverrà in contemporanea, il 21 novembre alle
ore 12, in molti comuni ricadenti in zone protette e interessati in questi
mesi dagli incendi. * L’iniziativa principale si svolgerà sul *Vesuvio*:
l’appuntamento è  *Ottaviano (Na)*, presso il bene confiscato “Prisco
Romano”, sede dell’Osservatorio ambiente e legalità del Parco nazionale del
Vesuvio. Altre iniziative nella *Piana del Sele con “Orti in Festa”* in
collaborazione con Alma Seges. Negli orti urbani di Pontecagnano, Eboli,
Battipaglia e Ottaviano, le scuole metteranno a dimora anche piante ortive
e aromatiche e parteciperanno a laboratori didattici. Appuntamento a *Napoli
presso Real Bosco di Capodimonte* in collaborazione dell’Assessorato
all’Ambiente del Comune di Napoli e la Municipalità 3 – Stella San Carlo,
una giornata di impegno e di festa con scuole e cittadini per conoscere il
Parco e il Bosco e sensibilizzare alla cura e all’amore per alberi, piante
e verde pubblico.
Il 2017 verrà ricordato come un anno orribile per la devastazione prodotta
dal fuoco che ha divorato anche gran parte del patrimonio naturalistico
italiano. S*econdo i dati elaborati da Legambiente **(aggiornati al 30
ottobre scorso)*, *sono andati in fumo, solo nel nostro Paese, ben 140.430
ettari di superfici boschive. **La Campania *risulta tra le regioni più
colpite con uno stillicidio di roghi in quasi tutte le province, con *19.284
ettari di superfici boschive bruciate*. Anno dopo anno gli incendi boschivi
causano la perdita di migliaia di ettari di questo immenso patrimonio e la
Protezione Civile stima che negli ultimi 30 anni sia andato perso
addirittura il 12% del patrimonio forestale del nostro Paese.
“Con la piantumazione degli alberi seminiamo speranza e bellezza con
l’obiettivo di realizzare veri e propri parchi dell’accoglienza e della
socialità – dichiara *Francesca Ferro*, segreteria regionale Legambiente –
senza dimenticare l’importanza degli alberi nella prevenzione del dissesto
idrogeologico, ancor più oggi che i cambiamenti climatici stanno
ulteriormente aggravando tale rischio. In un anno orribile per la
devastazione prodotta dal fuoco che ha divorato il nostro patrimonio
naturalistico, oggi rispondiamo con un gesto concreto: dieci, cento, mille
alberi per dare un respiro nuovo e pulito alle nostre città”.
*La Festa dell’albero, infine, viaggia anche sui social. “Per fare un
albero ci vuole un hashtag”* è, infatti, la campagna social promossa da
*Conlegno* e *Legambiente* per invitare gli utenti a pubblicare foto,
video, contributi scritti e disegni su Facebook, Twitter e Instagram
utilizzando l’hashtag *#unalberoè: *un modo per porre l’attenzione
sull’importanza che il verde riveste nella vita quotidiana. Inoltre ogni 50
post pubblicati utilizzando l’hashtag *#unalberoè*, Conlegno si impegna a
donare un albero per dare vita a spazi verdi nelle aree che maggiormente
necessitano di interventi.

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.