Published On: gio, nov 9th, 2017

Questura di Bari: arrestato pregiudicato barese che violava la sorveglianza speciale

Share This
Tags

Foto POLIZIANei giorni scorsi, a Bari, la Polizia di Stato ha tratto in arresto  CASSANO Giovanni, pregiudicato barese di 45 anni, ritenuto responsabile di violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale di  P.S., resistenza e minacce a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Nell’ambito degli ordinari servizi di controllo del territorio, i poliziotti della Squadra Volante hanno proceduto al controllo di 4 persone sospette che stazionavano in via Indipendenza, angolo via Principe Amedeo; notata la presenza dei poliziotti, i quattro hanno tentato di sottrarsi al controllo rifugiandosi all’interno di un esercizio commerciale ma sono stati raggiunti dai poliziotti, condotti all’esterno del negozio e sottoposti ad identificazione. Dal controllo è emerso che tutti avevano precedenti penali e, in particolar modo, il 45enne è risultato anche essere sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di  P.S.; l’uomo, al fine di evitare di essere indagato, ha insultato, minacciato ed aggredito gli agenti, tentando di guadagnare la fuga grazie anche all’aiuto fornito da altre persone che si erano avvicinate durante il controllo. Fermato, è stato condotto presso gli uffici della Polizia Scientifica al fine di essere sottoposto a fotosegnalamento e, in tale circostanza, durante un improvviso scatto d’ira, ha danneggiato un muro in cartongesso presente nella struttura. Dopo gli accertamenti di rito, la persona è stata sottoposta alla misura degli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria. I poliziotti della Squadra Volante, inoltre, in via Caldarola, hanno notato uno scooter parcheggiato sopra un marciapiede, posizionato in modo tale da occultare la visione della targa; gli agenti hanno quindi effettuato un controllo a carico del veicolo e, all’interno del portaoggetti, hanno rinvenuto una busta in cellophane contenente 51 grammi di cocaina. Nell’ambito del controllo è emerso che il ciclomotore è intestato ad una persona defunta;  sono in corso accertamenti per risalire all’identità dell’utilizzatore del veicolo. Il ciclomotore e la sostanza stupefacente sono stati sottoposti a sequestro.

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.