Published On: sab, apr 27th, 2013

Registi fuori dagli sche(r)mi #2 da Tsukamoto a Minervini

La seconda edizione di Registi fuori dagli Sche(r)mi sarà una potente overdose di “cinema che sfida lo sguardo” come afferma Antonella Gaeta, presidente dell’Apulia Film Commision e organizzatrice dell’evento.

Con la direzione artistica del  critico cinematografico Luigi Abiusi, la rassegna partirà da oggi, sabato 27 aprile, e fino all’11  giugno si  articolerà in una serie di imperdibili appuntamenti che si alterneranno tra il Cineporto di Bari e la Mediateca Regionale in via Zanardelli.

In esclusiva per Made in Italy Notizie, il direttore artistico Luigi Abiusi ci parla degli ospiti e delle scelte che hanno guidato la selezione dei registi.

Cosa vi ha spinto a dare vita a questa nuova rassegna?

C’è la questione del cinema non distribuito che in istituzioni come l’Apulia Film Commission è diventato un argomento fortunatamente centrale anche perché riguarda le questioni relative alla fisica proiezione dei film. Tra un po’, infatti, la pellicola verrà accantonata in favore del digitale, tematica quest’ultima che spalanca prospettive inedite riguardo la possibilità di proiettare film che in Italia non sono mai usciti. Ed è dal mio punto di vista una cosa positiva, per quanto alcuni esercenti si stiano lamentando. In questo modo avremmo la possibilità di proiettare film che arrivano direttamente dall’estero, di sottotitolarli e di conseguenza poter conoscere grandi registi che diversamente resterebbero ignorati.

Quali saranno i registi ospitati dalla rassegna?

L’idea è quella di accogliere i registi con altrettanti critici. Quindi non sarà semplicemente un festival ma ci saranno una serie di seminari di studi: ci sarà il regista che dibatterà con uno o due critici. Il 30 aprile sarà ospite al cineporto il regista giapponese Shinya Tsukamoto e verrà proiettato l’ultimo suo film presentato al festival di Venezia, Kotoko, mai visto in Italia. Al termine del film ci sarà un dj set di musica techno per festeggiare l’apertura della rassegna. Poi ci sarà Todd Solondz, tra i più apprezzati registi indipendenti americani in Italia. La mattina del 14 maggio, Solondz terrà al cinema Splendor una master class aperta agli studenti ma anche al pubblico in generale. La sera al cineporto, invece, ci sarà la proiezione in anteprima nazionale di Dark Horse, l’ultimo suo film presentato a Venezia nel 2011. Il 22 maggio ci sarà il francese Sylvain George, vincitore del festival di Torino di quest’anno. Il 30 maggio, invece, proietteremo in versione restaurata il capolavoro Lo spirito dell’alveare del grande regista spagnolo Victor Erice. E poi chiuderemo con due registi italiani molto interessanti, tra i migliori registi in circolazione in assoluto. Il 4 giugno avremo Davide Manuli che farà una vera e propria lezione di cinema al cineporto alla quale seguirà la proiezione di La leggenda di kaspar Hauser, suo film diventato già leggendario. L’11 giugno avverrà l’ultimo incontro con il regista Roberto Minervini, del quale avremo modo di vedere Low Tide, film bellissimo e  delicatissimo.

Qual è stato il parametro di scelta dei registi?

I registi scelti, per quanto grandi, non sono conosciuti in Italia ed è veramente un paradosso e in qualche modo è anche un accusa alla distribuzione nazionale: registi come Tsukamoto non sono stati distribuiti in sala per quanto siano conosciutissimi. I vari Tetsuo sono appannaggio soprattutto dell’home video, grazie al lavoro del programma televisivo Fuori orario. Paradossale anche come un regista come Victor Erice sia misconosciuto al grande pubblico e quindi questa rassegna diventa un’occasione interessante per mostrare questi registi. Quindi ciò che mi interessava fare era creare un contrappunto tra un cinema già affermato, di esperienza e un cinema invece che tenta la via dell’attualità con registi un po’ più giovani per quanto già molto esperti. Creare un contrappunto e vedere se il linguaggio cinematografico contemporaneo può ancora dire, e se sì che cosa, sulla realtà e sull’attualità.

Il programma completo della rassegna è scaricabile da http://www.apuliafilmcommission.it/news/registi-fuori-dagli-schermi-ii

Tutte le proiezioni presso la Mediateca sono elencate su http://www.mediatecapuglia.it/programma-calendario/

Giovanni Boccuzzi

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.