Published On: mer, feb 19th, 2014

Ripulito il Canalone Lamasinata

PicsArt_1392793890059Sino a qualche settimana fa, il campo Rom abusivo di Via Napoli, angolo Strada Lamasinata Arginale, aveva reso lo stesso Canalone Lamasinata una discarica a cielo aperto: rifiuti, televisori, divani, indumenti, resti di cibo…tutto abbandonato in un’area che per legge, dovrebbe essere sgombera da qualsiasi cosa. Questo almeno sino a qualche giorno fa, quando il Presidente dell’VIII Circoscrizione, Leonardo Tartarino, grazie anche ai costanti sopralluoghi dei suoi collaboratori, Danilo Cancellaro e Martino Traversa, e alle molteplici segnalazioni ricevute dai cittadini stanchi di vedere uno scenario simile, ha deciso di richiedere, in una nota, con urgenza un immediato intervento di pulizia dell’area in questione.

“Oggi finalmente il Canalone Lamasinata è stato completamente ripulito” – commenta soddisfatto il Presidente Tartarino – “Era inacettabile che, dopo lo sgombero del campo Rom, la situazione era rimasta la medesima con conseguenti e gravi danni all’ambiente e ai cittadini che nelle zone limitrofe abitano. Fortunatamente tengo a precisare che l’intervento dell’Amiu è stato tempestivo, segno anche di quanto oggettivamente l’area necessitava di un intervento”.

“Purtroppo però sulla Strada Arginale sono ancora presenti cumuli di macerie che però insistono su aree private, pertanto bisognerà avviare un altro tipo di procedura, molto più lenta, che mi auguro possa avere, come in questo caso, un esito più che positivo” conclude il Presidente Tartarino.

About the Author

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.