Published On: sab, mar 6th, 2021

Scoperto dalla Polizia di Stato deposito di droga nel centro di Noicattaro, il valore della sostanza è di circa 2 milioni di euro

charset=Ascii

charset=Ascii

Tratti in arresto Flamur GJINI, quarantenne albanese, e Teuta GJINI, albanese di anni 30. Nell’ambito degli specifici servizi predisposti al fine di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, a Noicattaro, la Polizia di Stato ha fatto irruzione all’interno di un box ubicato nel centro cittadino, in uso a due insospettabili cittadini albanesi.

Dopo settimane di monitoraggio delle piazze di spaccio nei territori comunali della provincia di Bari, gli investigatori della Squadra Mobile hanno appreso che due coniugi di nazionalità albanese, residenti a Noicattaro, avevano trasformato un box in un vero e proprio centro di stoccaggio e smistamento di droga.

Il blitz è scattato la notte del 3 marzo: i poliziotti hanno raggiunto l’abitazione della coppia e, nel corso della perquisizione, hanno notato che la donna, dopo un cenno d’intesa con il marito e con atteggiamento furtivo, ha tentato di occultare un mazzo di chiavi all’interno della propria biancheria intima.

Tale comportamento non è sfuggito all’occhio attento degli investigatori che, dopo una capillare ispezione degli stabili della zona, sono riusciti ad associare le chiavi ad un box ubicato in un garage interrato, poco distante dall’abitazione della coppia.

Una volta entrati all’interno del locale, i poliziotti della Squadra Mobile hanno rinvenuto oltre trenta cassette, solitamente utilizzate per lo stoccaggio della frutta, contrassegnate da una marca di cipolle ed aglio di origine spagnola, al cui interno erano occultati numerosissimi pacchi di droga.

Sul posto sono quindi intervenuti i poliziotti della Polizia Scientifica che hanno catalogato ben 399 pacchi – confezionati con precisione industriale – per un ammontare di oltre 400 chilogrammi di hashish. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

L’uomo è stato associato presso la casa Circondariale di Bari mentre la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La redazione

About the Author

- redattore

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.