Published On: lun, feb 10th, 2020

Storia di Marcella che fu Marcello: 22 febbraio AncheCinema conversazione con l’autrice Bianca Berlinguer.

Share This
Tags

“Non c’è niente che downloadnon rifarei. La mia è stata una vita di tanto dolore,
ma anche di tanto piacere. Non rimpiango nulla, cara Bianca, la mia è stata
una vita bellissima”. E’ uno dei passaggi più intensi raccolti dalla
giornalista RAI Bianca Berlinguer nel libro-confessione “Storia di Marcella
che fu Marcello”, Edizioni La Nave di Teseo, che racchiude aneddoti e
momenti raccontati in prima persona da Marcella Di Folco, attivista
transgender per i diritti civili e militante politica, dal 1988 al 2010,
anno della sua morte, presidente del MIT – Movimento Italiano Transessuali.
100 pagine per raccontare la storia d’Italia attraverso le sue
contraddizioni: dalla nascita a Roma nel ‘43 all’infanzia complicata,
dall’esplosione del ’68 visto attraverso la “rivoluzione giovanile” del
Piper alla Dolce Vita e alle esperienze nel cinema come attore, fino alla
scelta di diventare donna e all’intervento chirurgico nel 1980 a
Casablanca. Per arrivare a Bologna, alla prostituzione, alla militanza
politica e alle battaglie civili alla guida del MIT. Un racconto di una
vita appassionata e difficile, piena di fatiche e scoperte, di sofferenze e
conquiste, attraverso una lunga e generosa ricerca della felicità.
L’incontro, organizzato dall’associazione culturale “Un Panda sulla Luna”,
il Presidio del Libro di Bari “Librincittà” e il MAT – Laboratorio Urbano
di Terlizzi, è in programma Sabato 22 febbraio alle ore 19.00 (punto stampa
ore 18.30) nel foyer dell’AncheCinema in corso Italia, 112 – Bari e vedrà
conversare con l’autrice il politico e giornalista Nichi Vendola e
l’opinionista televisiva Vladimir Luxuria. Conduce il giornalista RAI Vito
Marinelli. Evento realizzato con il contributo di Divella SpA e in
collaborazione con GruppoMarino.it

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.