Published On: sab, feb 10th, 2018

Torre Guaceto e gli storni migratori

Share This
Tags

Screenshot_20180210-121747_1

TORRE GUACETO – La Puglia si rivela regina italiana dell’ornitologia. Questo inverno, infatti, è caratterizzato dalla “visita” di numerosi storni provenienti dal nord della penisola e dall’Europa orientale. Le specie sosteranno qui per svernare fino a marzo, quando si rimetteranno in viaggio per i loro luoghi di provenienza. Si stima una cifra intorno ai 9 milioni di storni.

Gli uccelli si raccolgono durante il tramonto. Tra i luoghi eletti a dormitorio per questi animali vi sono solo due siti pugliesi, in quanto sicuri e protetti. Uno di questi è la Riserva Naturale dello Stato di Torre Guaceto. Gli storni sono censiti dagli ornitologi incaricati dalla Facoltà di Agraria dell’Università di Bari che svolge, per la Regione Puglia, il monitoraggio della specie finalizzato alla valutazione delle interazioni di queste con l’uomo.

Al tramonto, a Torre Guaceto, è possibile assistere ad uno spettacolo della natura. Nuvole di storni composte dai 3 ai 5 milioni di esemplari scendono tra i canneti compiendo emozionanti evoluzioni. Ne approfittano, tra molti, i rapaci come i falchi di palude (Circus aeruginosus), le albanelle reali (Circus cyaneus) e i falchi pellegrini (Falco peregrinus) che li inseguono per cibarsene.

About the Author

- Sono un ragazzo di 20 anni. Studente universitario di giorno, aspirante giornalista di notte.

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.