Published On: mar, apr 26th, 2022

Athos Faccincani – Emozioni di luce. Bari Palazzo della Provincia, dal 30 aprile al 15 maggio

Share This
Tags

Sarà la voglia di luce di cui abbiamo bisogno, saranno i suoi fiori rigogliosi, ma la mostra di Athos Faccincani sembra essere il giusto antidoto a questi due anni di mestizia. Sensazione che il maestro, nato a Peschiera del Garda, conosce bene e che ha vissuto in prima persona, superando una prima cifra stilistica fatta di espressionismo puro, capace di rendere reali e vivi soggetti schiacciati dal peso della sofferenza. Poi, dopo un percorso interiore, la rinascita e la voglia di vita trasformano il suo atto pittorico, impregnandolo di colori vivi di luce e di sole. L’artista dei fiori e delle riviere, in grado di immortalare appunti di viaggio sulla tela, sarà il protagonista della nuova mostra che si terrà nel Palazzo della Provincia download con il patrocinio della Città Metropolitana di Bari. Gli ambienti della Sala del Colonnato si coloreranno, fino a domenica 15 maggio, con una selezione di opere del grande maestro italiano che ha saputo raccontare il viaggio, la luce del sud e le atmosfere del Nord, la natura e i paesaggi ma soprattutto i colori e la luce.

Il vernissage è in programma alle 11,30 di sabato 30 aprile con la presenza dell’artista.

La personale resterà aperta fino al 15 maggio con i seguenti orari: dal martedì al sabato dalle 9 alle 19, domenica e lunedì dalle 9 alle 13.

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.