"Ci sarà da ridere": gran galà con i comici e cabarettisti baresi uniti per la solidarietà

Venerdì 16 marzo, alle ore 21, spettacolo “Ci sarà da ridere”, gran galà della solidarietà a favore dell’associazione “Agebeo e amici di Vincenzo onlus” per la cura della leucemia infantile. Alla serata parteciperanno i più noti comici e cabarettisti baresi, che con la loro professionalità e l’arte della risata hanno dato lustro alla città di Bari, a livello nazionale e internazionale. Presenterà Luisa Moscato.Interverranno i cantanti Federico Fazio e Federica Filannino, e il maestro Mimì Uva.Sarà presente Gabriella Vitucci, stilista della linea di moda “Baci da Bali”, con alcuni modelli.

 

INGRESSO 5 EURO, comprensivo del biglietto della lotteria pro Agebeo. In palio una “Fiat Panda” e altri ricchi premi. Durante la serata sarà possibile acquistare altri biglietti della lotteria al costo di 2 euro l’uno. L’estrazione dei premi avverrà il 5 aprile al Palatour di Bitritto.”Dobbiamo sfatare il luogo comune che gli artisti baresi siano divisi fra loro o, peggio, in contrasto fra loro – ha sottolineato Salatino nel corso della conferenza stampa -. L’appuntamento di venerdì prossimo, anzi, dimostra che quando c’è uno scopo benefico rispondiamo compatti. Nostra intenzione è calendarizzare un evento del genere due volte l’anno”. Insomma, “Ci sarà da ridere” punta a diventare un fil rouge dell’arte e della solidarietà nel prossimo futuro. Incalza Nicola Pignataro: “La nostra presenza, fianco a fianco, qui, dimostra che gli artisti baresi si stimano reciprocamente e sono uniti”. In effetti dietro il tavolo Pignataro, Mino Barbarese e Dante Marmone siedono affiancati, quasi a fare rivivere il pluripremiato film “Lacapagira” di Alessandro Piva (1999) e in particolare la celebre scena del dente (il “gangale”). Barbarese ha rimarcato: “Personalmente sono molto felice di poter dare il mio contributo a un’associazione, come l’Agebeo, che si occupa di tumori infantili”. Marmone, che anche venerdì farà “ditta” con la moglie Tiziana Schiavarelli, ha colto l’occasione per ricordare che la crisi economica assume toni drammatici nel mondo dello spettacolo: “Chiedo ai politici di agire non di ascia ma almeno di fioretto quando devono imporre spese e tasse sul nostro mondo artistico”.

Lo spettacolo, condotto dalla bella e brava Luisa Moscato, sarà articolato come un talk-show, nel quale ciascuno degli artisti avrà a disposizione circa cinque minuti per intrattenere il pubblico. Saranno risate garantite.

 

Loris Gacina