Published On: mar, mag 29th, 2018

“Informare per decidere”: come eliminare la conflittualità sui territori

INVITO-BARI-CIANCIOTTASi è svolto lo scorso venerdì presso l’illustre sala convegni della sede di Confindustria Bari-Bat l’evento promosso dall’associazione culturale Il Vaso di Pandora, dal titolo “Informare per decidere”, mirato sulla discussione delle azioni e delle strategie per eliminare la conflittualità sul territorio.

La manifestazione, che è stata trasmessa in diretta streaming sulla piattaforma digitale ClioCom ha visto la partecipazione e l’intervento di moltissimi professionisti ed imprenditori di spicco locali e nazionali, a moderare è stato il giornalista Gianfranco Summo.

Dopo i consueti saluti istituzionali ha preso la parola Laura Ruggiero, vice presidente della Confindustria Bari-Bat e in qualità di imprenditrice queste le sue parole: “Bisogna far crescere soprattutto le piccole e medie imprese così da recitare un ruolo da protagonisti tanto in Italia quanto in Europa”.

Successivamente è stata la Dott.ssa  Severina Bergamo a prendere la parola con un ringraziamento rivolto a tutti i partecipanti.

In seguito spazio alla presentazione del libro “I no che fanno la decrescita” scritto dal prof. Stefano Cianciotta e dal giornalista Alberto Brambilla i quali hanno illustrato i punti cardine dell’opera. A seguire sono intervenuti tra gli altri l’avvocato Ugo Patroni Griffi, il presidente dell’Ordine dei Farmacisti Luigi D’Ambrosio Lettieri e il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari Antonio Felice Uricchio, le cui esperienze sono state messe al servizio dell’evento.

Andrea Giotta

About the Author

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Le immagini scaricabili presenti sul sito vengono dalla rete. Nel caso in cui alcune di esse fossero coperte da vostro copyright e siate in grado di fornire adeguata documentazione, siete pregati di comunicarlo al nostro webmaster il quale provvederà a rimuovere le immagini segnalate o, se preferite, saremo lieti di poter riportare il vostro link in ciascuna pagina, menzionando gli autori della foto e la fonte da cui è stata tratta. Tutti i testi sono da considerarsi proprietà di Made in Italy, salvo diversamente specificato.